Un fatto molto curioso quello avvenuto nel quartiere di Sturla a Genova. Secondo le due donne, il micio è diventato aggressivo dopo aver assistito a una lite fra le due

E le donne, terrorizzate, sono state costrette a chiamare i vigli del fuoco per essere liberate.

Il curioso episodio è avvenuto a Genova, nel quartiere di Sturla. Le due donne, madre e figlia, sono state aggredite dal felino che, improvvisamente, ha iniziato a graffiare e morderle fino a obbligarle a fuggire e rintanarsi in una stanza. A quel punto, le donne hanno chiamato i pompieri. I vigili del fuoco sono riusciti a entrare in casa e, dopo alcuni vani tentativi, sono riusciti a mettere il gatto nel trasportino. Portato dal veterinario, come racconta Repubblica, il medico ha dovuto sedare il felino addirittura con tre iniezioni di sedativo. Dopo la sedazione, il micio è stato riconsegnato alle proprietarie.

Secondo quanto riferito dalle due “vittime” dell’assedio, il gatto è diventato aggressivo dopo aver assistito a una lite fra la madre e la figlia adolescente.

mamma figlia gatto

Il gatto l’ha presa malissimo: ha somatizzato la tensione tra mamma e figlia e ha aggredito entrambe costringendole a riparare nel bagno dove le hanno trovate i pompieri: indispensabile l’intervento dei vigili del Fuoco per catturare la bestiola e portarla sin dal veterinario vicino a casa per le cure.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here