Morto Sandro Mayer, il giornalista si è spento a 77 anni

74
Morto Sandro Mayer, il giornalista si è spento a 77 anni

Morto Sandro Mayer, il giornalista si è spento a 77 anni

Dal 2004 dirigeva le testate di Cairo Editore,«Dipiù» e «Dipiù Tv». Il cordoglio dei colleghi sui social

«Vivevo a Napoli e mi sono formato ascoltando la gente dei bassi, mescolati ai discordi dell’aristocrazia partenopea. Poi ci trasferimmo a Milano e vinsi un posto fisso in Fiat ma non ci andai mai e partii per Londra, dove ho fatto il cameriere per imparare l’inglese».Questo succedeva moltissimi anni fa, Da lì è arrivato al successo nel giornalismo, è stato infatti direttore per vent’anni del settimanale Gente e dal 2004 direttore delle testate di Cairo Editore, Dipiù e Dipiù Tv. Sandro Mayer — nato a Piacenza 77 anni fa — è morto nella notte, all’ospedale Fatebenefratelli di Roma.

sandro mayer morto bio

Laureato in Scienze Politiche, Sandro Mayer ha iniziato a lavorare come traduttore, poi si è dedicato al giornalismo. Direttore prima di Novella 2000, poi di Epoca (nel 1981), arrivò alla guida di Gente nel 1983. Dopo un’esperienza ventennale nel settimanale, passò alla casa editoriale Cairo Editore, prendendo le redini anche di Dipiù e Dipiù Tv.

Mayer è stato un volto popolare per milioni di spettatori, spesso chiamato come opinionista o giudice in diversi programmi televisivi, sia Mediaset, sia Rai, da Domenica In e Buona Domenica a Ballando con le stelle.

Ora l’affetto e la sorpresa per la sua scomparsa corre sui social, tra tributi e omaggi:

«Ha cambiato il mestiere di giornalista».

La sua forza era la capacità di mescolare l’alto e il basso, formula sempre buona per avere un’ampia platea. Ha visto sfilare e cambiare un mondo di celebrità, come ricordava in un’intervista di qualche tempo fa a F: «Un tempo erano molto più disponibili a parlare di sé. Avevano capito che gli conveniva: se entri nel cuore della gente e permetti che i giornali facciano di te un personaggio, la tua carriera si rafforza e puoi superare il fallimento di un film, che prima o poi capita a tutti».

Fonte:Corriere

Cerca altre Notizie e Gossip

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here