Stephen Hawking Alan Turing o Margaret Thatcher per il nuovo volto delle 50 sterline

La Lady di ferro e il grande astrofisico Hawking tra i 992 nomi proposti. Ma c’è anche Alan Turing, papà dell’Informatica.

Stephen Hawking su banconota
Stephen Hawking

Londra, 26 dicembre 2018 – sulla prossima banconota da 50 sterline potrebbero sorridere Stephen Hawkingoppure Margaret Thatcher.


Davvero una strana sfida, quella tra l’astrofisico noto per i suoi studi sui buchi neri, sulla cosmologia quantistica e sull’origine dell’universo e l’inflessibile ‘Lady di ferro’, prima donna premier britannica e leader dei conservatori dal 1975 al 1990.

Margaret Thatcher sulla banconota

Margaret Thatcher

Il governatore della banca d’Inghilterra, Mark Carney, ha annunciato mesi fa che il prescelto o la prescelta sarebbe stata una personalità simbolo dei risultati conseguiti dal Regno Unito nell’ambito delle scienze. E in questo campo la Thatcher non dovrebbe essere quotatissima, anche se l’Independent ricorda che aveva conseguito una laurea in chimica a Oxford e aveva lavorato brevemente come ricercatrice per una compagnia alimentare.

Alan turing su banconota
Alan Turing

Tra i papabili c’è anche Alan Turing, grande matematico, logico, crittografo e filosofo britannico, considerato uno dei veri padri dell’informatica.
In tutto sono stati 230 mila i nomi segnalati per figurare sulla nuova banconota, poi la lista degli idonei è stata ristretta – per modo di dire – a 992 nomi, che saranno vagliati da una commissione ad hoc.

Il vincitore verrà annunciato nell’estate 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here